News

16/11/2016 13.11.56

Edizioni Leucotea è anche sui social Facebook e Twitter

https://www.facebook.com/leucotea.leucotea/
https://www.facebook.com/MORA-Editrice-1561096954174946/?ref=bookmarks
https://www.facebook.com/Leucotea-Project-634059786653147/?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/256585527696081/?fref=ts

https://twitter.com/LeucoteaEdizion

15/11/2016 16.43.09

In libreria da oggi “AnnaSole e Timo” per BdS-Junior Leucotea.

Libro da colorare, diario di avventure, libro dei giochi: il tutto in un libricino agile e compatto illustrato dall’imperiese Roberta Michetti
«Una mattina Anna Sole si è svegliata e ha visto un ricciolo di coda sbucare dal comodino. Ha aperto subito il cassetto e fra calzini e mutandine ha trovato Timo. Che sorpresa! AnnaSole e Timo è la storia di un'amicizia fantastica. È un libro gioco da colorare, con multi attività da scoprire e portare sempre con sé!»
L’autrice, Carlotta De Melas, vive a Sanremo dove scrive, gestisce una libreria per bambini e fa la moglie e la  mamma. Fin da piccola avrebbe voluto avere un amico come Timo e una casa  sull'albero. Ha avuto quaderni bellissimi da riempire con la fantasia. Così sono  nate le sue storie, tanti anni fa.

../it/home.php?s=0,1,6&pg=&dfa=do78&diditem=3060

15/11/2016 09.48.09

L’eterna danza della vita di Marianna Costa, recensione di Antonella Calvani.


“L’eterna danza della vita” è il secondo romanzo di Marianna. Dopo aver letto il suo primo libro, “Storia di Noemi”, che mi aveva molto colpito, mi sono accostata alla lettura di questo nuovo lavoro con curiosità, sperando di recepire le medesime emozioni. E’ stato così infatti ma stavolta mi sono sentita ancora più coinvolta. Questa storia struggente mi è entrata dentro, ha catturato i sensi fino a sfiorarmi l’anima. Mi sono specchiata nelle parole di Marianna, tanto che ad un certo punto mi sembrava di leggermi dentro. Gli stati d’animo, la sofferenza e il lungo tunnel di dolore attraversato da Sauro sono descritti così bene che mi è sembrato di viverli con lui. Bravissima Marianna! Una storia che prende così tanto che non si può fare a meno di leggerla tutto d’un fiato per scoprirne il finale… ed il finale è sorprendente perché lascia intuire quanto sia grande e portentoso il mistero della vita e dell’aldilà, una storia che ci insegna che alla fine di ogni buio percorso, nel nostro cammino terreno, c’è sempre quella luce che può farci rinascere. Da ogni dolore, anche il più straziante, si può trarre la forza per rialzarsi, si può dare un nuovo senso alla nostra vita. 
 Un libro che consiglio di leggere a tutti, e non solo perché la mia amica-collega Marianna è una valida scrittrice, ma soprattutto perché questa storia ha il benefico effetto di consolare tutti i patimenti dell’anima.
 Antonella Calvani

../it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3037

14/11/2016 10.07.54

ROSSO GARDENIA di Antonella Calvani (Leucotea), recensione di Martanna Costa.


Il romanzo d'esordio nella narrativa della poetessa Antonella Calvani. L'inizio non poteva essere migliore. La storia di Luca e Laura, ritrovatisi anni dopo grazie alle casualita' del destino, si intreccia al tema dell'aldila' e della sopravvivenza dell'anima. Luca infatti custodisce da anni da  anni dentro di sé un dolore ed un senso di colpa per la prematura perdita del cugino, perdita della quale si sente in qualche modo responsabile. I due protagonisti, tra colpi di scena e  curiose coincidenze riusciranno infine a dar vita ad un nuovo inizio per entrambi, ad una storia d'amore che ha tutte le premesse per divenire intensa e coinvolgente. Dalle pagine, eleganti e curate come nella migliore tradizione letteraria traspare evidentissimo l'amore dell'autrice  per la citta' di Roma, citta' unica al mondo e che fa da cornice a vissuti magici ed  emozioni senza tempo. La cura nella narrazione dell'ambientazione, dei dettagli e delle tipicita' di Roma non puo' che originare da un amore assoluto per questa citta'e questo si evince benissimo man mano che ci si addentra nella lettura. Nella storia , che scorre gradevolissima senza battute d'arresto o momenti di noia o stanchezza, c'e' un tocco d'infinito, un anelito alla dimensione dell'eterno e del sacro, anelito che gia' si era palesato in "Sogno d'infinito". In "Rosso gardenia" quest'ispirazione è   nitidissima. C'e' un filo di malinconia sottile, di rimpianto per la dimensione dello spirito, che attraversa l'intera storia e che proviene direttamente dall'interiorita' della'autrice. Questa è la particolarita' che da' al libro quel valore aggiunto, quel tratto distintivo proprio delle opere di grande levatura. L'ho apprezzato molto e lo consiglio sicuramente.
Marianna Costa. 
../it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3053

10/11/2016 13.16.35

Sabato 12 novembre a LA SPEZIA

Elisabetta Cozzani e i suoi libri...

10/11/2016 13.11.46

- 1 al Pisa Book Festival 2016.


Leucotea Stand 126.

08/11/2016 12.36.57

Da oggi in libreria "Rosso gardenia", il nuovo romanzo di Antonella Calvani, scrittrice e poetessa.

Luca, giovane avvocato, si sta recando all’appuntamento con Laura, sua compagna di liceo della quale è sempre stato innamorato, che non vede da circa 10 anni. Mentre cammina sul Lungo Tevere un grosso ramo si stacca da un platano e lo colpisce. Il ragazzo entra in coma e varca la soglia dell’aldilà. Lì incontra Davide, un suo cugino, morto in un incidente quando aveva 13 anni. L’incontro con Davide sarà un balsamo per l’anima di Luca, poiché egli si sente ancora sopraffatto dal rimorso, nonostante il tempo trascorso, pensando di essere l’unico responsabile della sorte funesta del cugino. Prima di lasciare il mondo ultraterreno Luca è attratto da un fiore, è una gardenia rossa, talmente bella che decide di coglierla per portarla con sé a ricordo di quella notte meravigliosa in cui tutto diventa luce. Anche a Laura si manifesta l’entità di Davide, il ragazzino le dona un fiore in sogno, è la stessa gardenia rossa che ha colto Luca. I due giovani vivranno parallelamente un’esperienza unica e ne usciranno più consapevoli e fortificati.

Il fiore rosso rimarrà tra loro a testimonianza della fusione di due anime.
Un viaggio attraverso la sofferenza che ci fa capire come dal dolore si può rinascere e attingere nuova forza per ricominciare.
In fondo non è che  l’amore il perno sul quale si muove il mondo.
 
Antonella Calvani nasce in Toscana e subito si trasferisce a Roma dove intraprende studi umanistici che lasciano in lei una vivida impronta neoclassica.
Si trasferisce a Tarquinia a metà anni ’80 e dal paesaggio cittadino scopre il gusto creativo per l’azzurro del mare e l’immensità dei tramonti.
Affermata poetessa, questo è il suo primo romanzo.
 
../it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3053

06/11/2016 16.04.49

Edizioni Leucotea lancia il Concorso Letterario GIALLO LEUCOTEA.

Invia il manoscritto in formato digitale entro il 31 dicembre 2016 a edizionileucotea@edizionileucotea.it , insieme alla sinossi e ad un profilo biografico ed eventualmente letterario, specificando nell'oggetto della mail "Partecipazione a Giallo Leucotea".
Leggi il BANDO.

05/11/2016 12.26.26

CONTO ALLA ROVESCIA PER IL PISA BOOK FESTIVAL 2016.


11-12-13 NOVEMBRE – PALAZZO DEI CONGRESSI DI PISA.

LA CITTÀ DI PISA SI PREPARA AD ACCOGLIERE LA XIV EDIZIONE DEL SALONE CON 160 EDITORI E 200 OSPITI TRA I QUALI SPICCANO MAURO CORONA, CARMINE ABATE, ELVIRA SERRA, GIORDANO MEACCI, GAETANO SAVATTERI, MARCO MALVALDI, GINEVRA BOMPIANI, BJORN LARSSON, SERGIO STAINO, IGNAZIO MARINO, SALVATORE STRIANO, MAJGULL AXELSSON, IAN MANOOK, CHIARA RAPACCINI, MARCELLO FOIS, ARNO CAMENISCH E GIANCARLO CASELLI.

IRLANDA OSPITE D’ONORE, CON CATHERINE DUNNE, EIMEAR MCBRIDE, CATRIONA LALLY, JULIAN GOUGH, BARRY MCCREA, CORMAC MILLAR E CONON FITZGERALD.

EDIZIONI LEUCOTEA e il suo editore Matteo Moraglia vi aspettano.