< torna alla lista

07/02/2017 10.39.22

Leucotea Project presenta “Borderline” un giallo ambientato nel mondo dell’arte dalla penna di Giorgio Sabattini.



Da oggi disponibile in libreria e nei principali store on-line.
Un feroce assassino, la cui vittima, una mite insegnante viene rinvenuta come se fosse stata messa in posa. Questo delicato caso tiene sveglio l’ispettore Magrino.
Il dottor Prosperi, per aiutarli, indirizzerà l’ispettore Magrino e il suo assistente Vanzina in un’ipotesi investigativa che li porterà a viaggiare in città del Nord-Est e dell’Italia Centrale. La collaborazione stretta con il Procuratore e l’abilità investigativa dei poliziotti consentono di rintracciare una serie di episodi criminosi intervenuti fra il 2013 e l’ultimo omicidio, tutti caratterizzati da inquietanti messe in scena che alludono ad alcune delle opere d’arte esposte nella mostra.

Gli incontri e gli eventi sono vissuti da Magrino alla luce della profonda suggestione generata in lui dalla immedesimazione con lo “spirito” dei luoghi che visita, i quali individuano una sorta di caleidoscopico itinerario circolare che si svolge nell’autunno e che si sviluppa da nord-est verso ovest, per poi ripiegare a sud-est. In tal modo, confrontandosi con i luoghi, gli uomini, i fatti, Magrino (mentre elabora la propria interpretazione dei crimini) non cessa mai di mettersi in discussione e di approfondire la sua stessa umanità.
Le vicende sono intrecciate l’un l’altra dall’emergere di un’oscura presenza che si profila come un possibile maniaco seriale, ovvero come una serie di soggetti deliranti in qualche modo collegati fra loro.

Giorgio Sabattini è nato a Lugo di Romagna, dove insegna Filosofia e Storia nel Liceo “Ricci Curbastro” nel quale ha svolto un'intensa attività di sperimentazione didattica collaborando con istituzioni e università. Ha tenuto corsi di antropologia filosofica presso l'Università per Adulti locale e ha operato nel volontariato tra Lugo e Bagnacavallo, ove risiede con la famiglia.
Finalista nel 2013 in alcuni premi nazionali di poesia, nel 2016 è stato tra i vincitori del “Concorso letterario Cultora”.