News

03/03/2020 12.12.52

Edizioni Leucotea annuncia l’uscita del nuovo romanzo di Claudio Restelli “Il soldato dimenticato. La storia di Giovanni Battista Faraldi”.

Ad un secolo dal Trattato di Sanremo, conseguenza ultima e finale della Grande Guerra, il romanzo si propone di essere un resoconto spietato ed angosciante, commovente e drammatico, narrato in prima persona, dal fante ligure.

Non possiamo immaginare l’angoscia o - chissà - l’ardore patriottico del giovane soldato Giovanni Battista Faraldi, nato a Perallo l’otto gennaio 1890, quando ricevette la chiamata alle armi.
Quello che l’autore ricostruisce, da un lato servendosi dei pochi documenti storici e dall’altra ricucendo con verosimiglianza e fantasia, è la vita al fronte prima e la prigionia austriaca nella Fortezza di Kufstein, da cui non farà ritorno poi.

Claudio Restelli nasce a Varese nel 1972, nel 1993 si trasferisce in Liguria, la sua isola felice. Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Ospedaletti dal 2004 al 2014, appassionato di storia, con un occhio di riguardo a quella locale, ha scritto romanzi storici con tinte noir ambientati nel territorio ponentino. Attualmente affianca il suo amore per la scrittura con l’attività di speaker radiofonico.

26/02/2020 08.23.31

"Ali di cera" è arrivato in libreria.

Il romanzo d'esordio della piemontese Sara Guglielmetti.

Un romanzo ambientato nell'Oklahoma degli anni ‘80. Lì troviamo: Savannah, Barry e Nathan, sono tre ragazzi diversi tra loro, uniti da una forte fragilità interiore, le cui vite si sono incrociate quasi per caso.
Il dolore, legato ai ricordi del passato, l’amore, la paura, la debolezza, l’angoscia, la speranza, si incontrano e si scontrano tra loro, in una storia ricca di colpi di scena e di emozioni contrastanti.

Una lettura a tratti intima, a tratti emozionante, che parla con gentilezza al lettore.

Sara Guglielmetti:
Nata e cresciuta in Piemonte, è laureata in Linguaggi dei Media e ha conseguito un master in Comunicazione Musicale a Milano.
Appassionata di letteratura inglese e americana, ama l’arte, la musica, il mare e adora viaggiare.

18/02/2020 12.14.58

Project annuncia l’uscita del nuovo romanzo di Bruno Balloni “Innocent”

Innocent non sarà mai più solo un nome.

Sandro Ferraris è un maresciallo della Guardia di Finanza. Una sera di febbraio, al rientro dal lavoro, si ferma in un supermercato, dove una serie di drammatici eventi stanno per accadere.
Innocent, un immigrato clandestino, tenta una rapina che causa il ferimento di un dipendente. Nell’inseguimento Sandro cercando di difendersi lo uccide.
Immediatamente il maresciallo viene indagato per omicidio colposo dal sostituto procuratore Laura Fontana, mentre viene attaccato dall’opinione pubblica aizzata da Gianni Paloschi - ambizioso giornalista - e biasimato da una fazione politica capeggiata dell’avvocato di parte civile Enrico Fas.
Sandro si trova stretto all’angolo, accerchiato, arrivando a dubitare di se stesso e del proprio operato.
Quale sarà il verdetto?

Bruno Balloni è nato a La Spezia nel 1967, si arruola nel Corpo della Guardia di Finanza nel settembre del 1989. Svolge incarichi di Polizia Giudiziaria, dapprima in servizio nel Gruppo Operativo Antidroga a Milano, quindi quale comandante di Nucleo Mobile a Enna e, infine, presso il Gruppo Operativo Criminalità Organizzata di Catania. Si è congedato dal Corpo nel febbraio del 2018.
“Innocent” si è classificato secondo nella sezione inediti della Quinta Edizione del Premio Letterario “Casinò di Sanremo”.

07/02/2020 09.03.23

Nell'anniversario della rivolta risorgimentale di Milano (6 febbraio 1853) arriva in libreria Giallo Valzer, l'ultima fatica del milanés Paolo Saino

Un nuovo omicidio per il commissario Zecchini, chiamato questa volta a confrontarsi con la borghesia colta.

Un racconto che si snoda tra vicoli angusti e grandi viali fino a giungere ai boulevard viennesi dove la precisone storica si fonde con una narrazione realistica e incalzante.

Paolo Saino
Milanese per cultura ed adozione, nato a Novara, ha sviluppato negli anni la passione per la storia (con una particolare inclinazione verso quella risorgimentale) e la lettura.
Tra le sue opere ricordiamo “Gli ultimi patrioti” 2017, “Giallo carbone – Milano 1833” Leucotea 2018, “Giallo erba – Milano 1843” Leucotea 2019.


07/02/2020 09.02.36

Gentili Lettori,

dopo un gennaio dedicato alla pianificazione dell'agenda editoriale, riprendiamo con "Giallo valzer" le pubblicazioni del 2020.
Desidero illustrarvi una novità che speriamo vi piaccia: da oggi in libreria troverete l'autore a spiegarvi il libro.
— Ma in tutte le librerie? — potrete chiedervi.
— Certo! — Purtroppo non siamo (ancora) in grado di donare l'ubiquità ai nostri autori, ma la tecnologia ci è venuta in soccorso: troverete infatti, sul retro della copertina due codici QR, che rimandano direttamente a due video, dove l'autore si racconta e vi racconta il libro!

Iscrivetevi al nostro canale youtube per scoprire i nostri autori!

02/01/2020 10.57.13

Edizioni Leucotea annuncia l’uscita del nuovo romanzo di Elena Esposito “Le altre me”

Claudia, trent’anni, ha quella che molti definirebbero una vita perfetta. Eppure, da troppo tempo, non piange, non ride, non si emoziona e non si appassiona più a nulla. Il suo ultimo ricordo davvero felice è legato alle estati della sua giovinezza trascorse nella casa dei nonni a Bajardo.

È proprio nel paesino dell’entroterra ligure che decide di trascorrere qualche giorno alla ricerca di quella felicità perduta.

Attraverso l’incontro con vecchi e nuovi amici, e con l’aiuto di un misterioso mazzo di tarocchi, sarà costretta a confrontarsi con tutte le versioni che avrebbe potuto essere. 


Elena Esposito

Sanremese, classe ‘79 fin da bambina ama leggere e scrivere. Dall’età di 22 anni inizia ad appassionarsi alle tematiche spirituali ed esplora vari percorsi tra cui yoga, arteterapia, meditazione, tai-chi chuan, biodanza; parallelamente frequenta anche un corso di scrittura creativa. Nel 2013 diventa mamma di Matteo, evento che rappresenta una molla irresistibile per trasformare in azioni pratiche e concrete le conoscenze acquisite: da questa consapevolezza nasce il suo primo libro Ritorno a casa (Leucotea 2018).

Le altre me è il suo secondo romanzo.

19/12/2019 09.48.09

La collana Élite annuncia l’uscita del nuovo libro di Alessandra Nobile “Le stelle non fanno rumore”

Cosa succede quando la nascita di un figlio coincide con la perdita di un genitore?

Può essere difficile conciliare dentro di noi ciò che può sembrare una contraddizione assurda.
Nel libro l’autrice si rivolge direttamente alla madre, venuta a mancare un mese prima della nascita del suo secondo figlio, e ripercorre ciò che è accaduto nel tentativo di fare i conti con quella contraddizione, ma anche di vedere la vita con uno sguardo diverso. Uno sguardo sempre meno condizionato da schemi preconfezionati su come dovrebbero andare le cose e più incline a provare ad attraversare l’esistenza per come è, nei suoi aspetti ora bellissimi ora dolorosi. Un percorso che l’ha portata a ricordare frammenti di storia familiare, come quella del nonno materno, pittore, segnato dall’esperienza della prigionia nei campi di concentramento in Germania e salvatosi grazie alla sua arte.
La madre è divenuta il filo conduttore di una storia e di un’esperienza di vita.

Alessandra Nobile
Anno 1978. Diplomata al Liceo classico e laureata in psicologia. Si è poi specializzata in psicoterapia Ha preso parte alle operazioni di soccorso nel terremoto che colpì il Molise nel 2002. A seguito di questa esperienza ha scritto, come coautrice, il testo: Il cielo è di tutti. Disegni e narrazioni dai contesti di emergenza (2005). Le altre sue opere sono: L’importante è che sia sano – Memorie di una mamma come tutte le altre (2017) e Dio li fa e poi li accoppia? – Il percorso della coppia dall’incontro all’intimità (2018).

12/12/2019 11.45.41

Arriva in libreria, per la collana "Storie di Vita"

Cosa hai imparato? della valbormidese Giuliana Balzano

Una nuova edizione per la storia d'esordio della scrittrice Cairese

Un'allieva infermiera, piena di entusiasmo, affronta il corso formativo per infermieri ignara però della sofferenza, delle paure, delle angosce e dei dubbi che incontrerà lungo il suo cammino. Una volta entrata nell'ambiente ospedaliero, Elisa scopre un nuovo mondo. La sensibilità della ragazza, che l'ha sempre resa una voce fuori dal coro, la sua disponibilità verso chi soffre, che spesso le ha tolto la spensieratezza giovanile, e la sua, a volte, scarsa capacità di controllare l'emotività, l'accompagneranno passo dopo passo in un viaggio che senza saperlo è verso se stessa.


Giuliana Balzano, infermiera, vive a Cairo Montenotte (SV). Appassionata di musica d'autore, avviata allo studio del canto e della chitarra, fin da piccola si è avvicinata alla lettura e alla scrittura. Ha pubblicato cinque romanzi che definisce romanzi di vita. L'ultimo Passa ore belle, edito Leucotea, ha ricevuto il Premio della Giuria al Premio Letterario Figurativo Nazionale Caffè delle Arti. A giugno 2019 è uscito il suo primo giallo dal titolo “Astrid”.